Al momento stai visualizzando BURANO

Burano, l'isola dei colori

Finalmente iniziano timidamente a fare capolino le prime giornate di sole e ovviamente ne approfittiamo per evadere dalla nostra piccola realtà di paese proprio quando le regole della regione Veneto consentono gli spostamenti. Decidiamo senza troppa organizzazione la nostra meta e optiamo per una giornata a Venezia, in particolare a Burano.

Uscire dalla stazione ferroviaria di Venezia e trovare dinnanzi il canal grande suscita un forte impatto alla vista, sembra di essere in un luogo incantato. Nei pressi della stazione si trova la biglietteria Actv, in cui acquistiamo i biglietti giornalieri (20€) del vaporetto che ci permette di muoverci in lungo e in largo per tutta la cittadina veneziana. Per raggiungere Burano la via più comoda a nostro parere è raggiungere a piedi in circa 10 minuti la banchina del vaporetto di Fondamente nove, linea 12, che in circa 40 minuti permette di collegarsi via mare all’isoletta di Burano passando per Murano.

HIGHLIGHTS

Tra gli highlights dell’isola di Burano, l’esperienza di passeggiare tra le casette variopinte permette di scoprire ad ogni angolo qualcosa di inedito: un dipinto, una casa di forma particolare, i fili dei panni stesi al sole, i negozi di merletti, i ristorantini caratteristici, le piccole imbarcazioni ormeggiate lungo i canali.

Procediamo per la via principale e arriviamo a piazza Galuppi dove è situata la chiesa di San Martino Vescovo, pensate che è la più antica chiesa di tutta la laguna! La notiamo anche per il suo campanile pendente da un lato, in cui al suo interno si trova un quadro di G. Tiepolo. Nella stessa piazza si trova si trova il municipio, la cappella di Santa Barbara, il pozzo in pietra d’Istria e il museo di merletti assolutamente da visitare.

Curiosità
Le case di Burano, secondo un antica leggenda, sono così variopinte perché quando in passato mancava l’elettricità pubblica, era più facile di notte distinguere la dimora di ogni pescatore.

Nel tardo pomeriggio dopo qualche scatto per l’isola e una lunga passeggiata torniamo alla banchina dei vaporetti per rientrare prima a Venezia e poi verso casa. Precisiamo che durante questo trip ci siamo fermati anche per una visita al tramonto di piazza S. Marco ma per Venezia dedicheremo un nuovo articolo prossimamente.

Condividi questo articolo

Passa a trovarci nei social